• La Villa

    • la villa

      Trascorra un'indimenticabile vacanza sci nel pittoresco paesino La Villa, uno dei centri sportivi rinomati delle Dolomiti e che gode anche di fama internazionale per le gare di Coppa del Mondo che si svolgono tutti gli anni sulla pista "Gran Risa".

    • Le vacanze a La Villa in inverno ed estate, la località turistica sorge a 1433 metri di altitudine, situata alla confluenza del Parco Naturale di Fanes- Sennes- Braies e di Puez- Odle, mete di tante escursioni in montagna durante l'estate. In inverno, questa località di vacanze Dolomiti attira su di sé i riflettori di tutto il mondo, in quanto qui si tiene la famosa gara di sci della Gran Risa, una delle più appassionanti dello Ski World Cup; il traguardo è proprio in centro di La Villa e vi può capitare di incontrare in carne ed ossa i vostri sciatori preferiti! Una località sciistica come questa fa naturalmente parte del famoso comprensorio sciistico del "Dolomiti Superski", il più grande e moderno del mondo. Il simbolo di La Villa è Castel Colz, che ora ospita un albergo Alto Adige di lusso; secondo le leggende ladine qui abitava il valoroso cavaliere Gran Bracun, che sconfisse un drago che spaventava i valligiani. La Villa è una meta ideale sia d'estate che d'inverno per gli amanti dello sport e per le famiglie con bambini, ma anche per i gourmet; infatti questa valle ladina è La Mecca del gusto, in quanto qui si trovano ben 3 ristoranti stellati.

    • E' possibile trascorrere le vostre vacanze invernali La Villa da novembre ad aprile, in quanto gli impianti sciistici del Dolomiti Superski aprono in questo periodo di tempo; gli appassionati di sci possono assistere alla gara della Gran Risa, che ha luogo qui ogni anno a dicembre. Oltre allo sci alpino, altri sport praticabili qui sono: lo slittino, lo sci di fondo, le escursioni con le ciaspole, snowboard, freeride, pattinaggio sul ghiaccio ecc. Gli appassionati di questo sport possono assistere a una gara di questa disciplina che si tiene ogni anno in marzo nella località turistica di Colfosco, che non è tanto lontana da La Villa; bisogna tenere presente che essa non è adatta ai principianti, in quanto la pendenza media è del 34%! Gli appassionati di equitazione possono praticare il loro sport preferito anche in inverno, oppure prendere parte ad una romantica gita in slitta. I più temerari possono anche sperimentare l'arrampicata sul ghiaccio; due esempi di itinerari sono: "la spada di Damocle" e "Belvedere". Le prime volte sarebbe meglio farsi accompagnare da una guida alpina esperta.

    • Le vacanze estive La Villa vi danno la possibilità di esplorare ben due parchi naturali: il Parco Naturale di Fanes- Sennes- Braies e il Parco Naturale di Puez- Odle, entrambi caratterizzati dagli splendidi paesaggi dei Monti Pallidi. Qui potete sperimentare escursioni di vario tipo, sia facili, che di medio livello, che difficili. I turisti meglio preparati ed allenati possono sperimentare anche le "vie ferrate", che si trovano nelle vicinanze di La Villa. Alcuni esempi sono: il sentiero Tru Dolomieu, la ferrata Piz da Lec, la Vallon e la Tridentina. I primi tempi sarebbe meglio farsi accompagnare da una guida alpina, non solo per ragioni di sicurezza, ma anche per i seguenti motivi: capacità di scoprire nuovi itinerari, più divertimento, più informazioni sul posto, ecc...il tutto con la garanzia della massima sicurezza. Potete trovarne presso la Scuola Alpinismo Alta Badia! Gli appassionati di storia non dovrebbero perdersi i musei all'aperto dedicati alla Prima Guerra Mondiale, combattuta proprio qui! Anche l'autunno è una stagione meravigliosa in questa valle, tanto che settembre è chiamato "il mese dell'escursionista"!

    • Anche a La Villa potete trascorrere tante vacanze benessere, in quanto qui troverete molti alberghi ben attrezzati sia secondo il benessere alpino che quello orientale; un esempio sono il classico bagno di fieno oppure la sauna alpina, mentre alcuni esempi di benessere orientale sono: i massaggi ayurvedici, i massaggi Shiatsu, l'agopuntura.. Anche gli uomini possono usufruire di tanti trattamenti benessere, come ad esempio il massaggio sportivo, l'idromassaggio, i vari tipi di sauna, ecc. Anche la cucina degli alberghi è un ingrediente fondamentale del benessere, in quanto essa riesce a mettere d'accordo leggerezza e gusto, anche in caso di esigenze particolari come la celiachia. Gli alberghi benessere La Villa offrono pacchetti differenziati a seconda della stagione e propongono anche iniziative per gli sportivi: ad esempio, potete allenarvi in compagnia di Maria Canins!

    • Nel paesino di La Villa potete usufruire della promozione "Summer for Kids". E' possibile approfittare di questa iniziativa secondo le seguenti condizioni: il soggiorno deve durare minimo una settimana; va presentato un documento di identità del bambino; i bambini devono essere massimo 2 per coppia e dormono nella stessa stanza dei genitori. Negli alberghi e nelle pensioni i bambini fino a 6 anni alloggiano gratis e pagano la metà fino ai 12 anni; saranno serviti menù per loro. Nei residence, garni e affittacamere, i bambini fino a 6 anni hanno uno sconto del 30% e del 15% dai 6 ai 12 anni. Il "Mountain Pass" è inoltre gratuito per i bambini dai 0 ai 6 anni, mentre ci sono prezzi scontati per i bambini dai 7 ai 14 anni. Gli alberghi a La Villa offrono anche programmi per bambini, come ad esempio: la scoperta degli animali della fattoria, caccia al tesoro, oppure escursioni storiche naturalmente a "misura di bambino", indicate specie per i bambini in età scolare. Non potrà mancare inoltre la scoperta delle leggende ladine...e anche i personaggi di "Melevisione" e "E' domenica papà" sono ospiti in Alta Badia!

    • La Villa offre anch'essa tante specialità italiane, altoatesine e ladine; addirittura si può imparare a preparare lo strudel sotto la supervisione di Maria Canins, la campionessa di ciclismo e sci di fondo nata proprio in questa cittadina. Inoltre la signora Canins collabora con Giovanni Rana; insieme hanno inventato "il piatto del fondista", che fornisce energia e un corretto apporto di tutti i nutrienti in un unico piatto. Nella vicina Badia si trova anche un maso dove si possono seguire corsi di cucina ladina; molti di questi piatti sono stati tramandati di generazione in generazione. Qui si impara a "tirare" la pasta per il famoso strudel e i ravioli di ricotta e spinaci, i ripieni sempre per i ravioli, che possono essere anche di patate o zucca, oppure i dolci come lo strudel e le "fortaies", i dolci a forma di spirale che nelle altre parti dell'Alto Adige si chiamano "strauben". Se capitate qui nel periodo di Natale potete addirittura imparare i piatti natalizi ladini; essi sono preparati con ingredienti molto semplici, per dimostrarvi come si può preparare un piatto molto gustoso con poco!

    • Le fiabe e le leggende hanno un grande ruolo nella cultura ladina e permettono di capire molte cose di questo popolo; proprio per questo motivo esse sono state commentate perfino da studiosi francesi e americani. Eccone una: la chiesa di Santa Barbara si trova a mezz'ora di cammino dal paese di La Valle; secondo le dicerie del paese, i signori di Rü avevano nascosto oro e gioielli nel terreno attorno alla chiesa. Un giorno, un povero contadino sentì parlare di questo tesoro; rientrando a casa, vedendo la sua numerosa famiglia costretta a vivere con tanto poco, pensò "Quel tesoro mi renderebbe ricco e risolverei molti problemi". Mentre la famiglia dormiva, il contadino scese in cantina facendo piano piano e "armato" di piccone e badile, si diresse verso la chiesetta. La notte era nera e senza luna; si avvicinò alla chiesa e vide il servo dell'osteria che recitava le sue preghiere all'interno; quest'uomo aveva messo fuori i bidoni del latte. Il contadino povero iniziò a sentire tonfi sordi ed ebbe molta paura; prese la fuga ma inciampò nei bidoni, facendo un gran rumore; anche il servitore prese la fuga, pensando che i signori di Rü fossero tornati dall'Aldilà per vegliare sul loro tesoro. Intanto il contadino corse all'impazzata verso casa, più morto che vivo per lo spavento. Da quella notte, nessuno osò più nemmeno pensare di rubare il tesoro di Santa Barbara.

    • Oltre a Maria Canins, un altro sportivo famoso abita a La Villa; si tratta di Marcello Varallo, un campione di sci nato a Milano nel 1947; è stato uno degli ideatori della gara della Gran Risa, diventata un classico della Ski World Cup e ora esercita l'attività di albergatore, come Gustav Thöni in Val Venosta. Varallo inizia a sciare durante il servizio di leva con ottimi risultati; conquista il terzo posto nel 1972 in Val d'Isère e 2 argenti a Garmisch; la sua specialità era la discesa libera. Dal 1980 è uno degli organizzatori di varie gare: 5 Coppe Europa per lo sci, 6 Coppe del Mondo e la famosa discesa della Gran Risa, che fa parte dei mondiali FIS dal 1987 e dei Giochi Olimpici invernali dal 1988. Inoltre, è il presidente dell'Associazione Turistica Alta Badia e genero di Erich Kostner, il "pioniere" del turismo e decorato "Cavaliere del Lavoro"; suo figlio Andy Varallo è vice-presidente del famoso carosello "Dolomiti Superski", il più grande e moderno del mondo.

it
Italiano
  • Vacanze a tema
  • Sport estivo
  • Sport invernali
  • Destinazione
  • Alloggi
  • Tempo libero
  • Alto Adige